3 ° Corso di Radioastronomia Didattica

 


Sezione di Ricerca
Radio Astronomia UAI
e
Commissione Didattica UAI

con la partecipazione di

INAF-Istituto di Radio Astronomia

e
IARA, Italian Amateur Radio Astronomy Group

organizza il
3° CORSO DI RADIOASTRONOMIA
DIDATTICA

 

Sedi e date delle lezioni:

  • Radiotelescopio IRA-INAF di Noto (SR)
    9 - 10 maggio 2009

    • Sessione I – Parte teorica di base – Sabato Pomeriggio

      • Gli sciami meteorici: i corpi interplanetari, flussi di meteoroidi, metodi osservativi, origine ed evoluzione degli sciami
      • Gli sciami cometari: alcuni esempi
      • Gli sciami asteroidali: alcuni esempi
      • La fisica del fenomeno meteorico: l’atmosfera, i processi fisici e chimici, classificazione delle tracce meteoriche
      • Il radar meteorico
      • La tecnica forward-scatter

    • Sessione II – Esperienze visuali e radio – Sabato dopo cena

      • Osservazione delle tracce meteoriche con diverse tecniche: radio e visuale. In caso che le condizioni lo permettessero, tavola rotonda.

    • Sessione III – Processi di analisi dei dati – Domenica mattina

      • Analisi dei dati radio: profili, indice di massa, correzioni varie (background sporadico, dead-time, effetti chimici), ozono mesosferico
      • Analisi dei dati visuali: ZHR, indice di popolazione, confronto coi dati radio
      • Analisi meteore fotografiche e video
      • Campagne osservative internazionali: IMO, RMOB, etc.

    • Sessione IV – Analisi dei dati ed esperienze amatoriali e didattiche – Domenica pomeriggio

      • Analisi di dati: simulazione dell’analisi di dati osservativi
      • Esperimenti amatoriali

Il progetto è il proseguimento dei due progetti di didattica della Radioastronomia, svoltosi negli ultimi due anni all’interno delle attività didattiche dell’Unione Astrofili Italiani (UAI). Quest’anno il corso è alla terza edizione e il tema è le radiometeore.

Prerequisiti

  • Fisica di base
    1. Onde elettromagnetiche e parametri correlati (lunghezza d’onda, frequenza, ampiezza, polarizzazione,…);
    2. Propagazione delle onde elettromagnetiche;
    3. Spettro elettromagnetico e relazione tra frequenza ed energia;
  • Strumenti e tecniche osservative
    1. Linee generali sulla struttura di un telescopio;
    2. Cosa sono le coordinate celesti equatoriali (ascensione retta e declinazione) e le coordinate orizzontali (azimut ed altezza).

Titoli rilasciati
L'UAI avendo ricevuto l'Accredito Ministeriale rilascia ai partecipanti, nelle diverse modalità, un attestato di partecipazione.

Modalità di partecipazione
Per motivi organizzativi le iscrizioni sono a numero chiuso e prevedono la creazione di classi di 36 persone per ciascuna sede di svolgimento. La partecipazione al corso ha un costo di:

60€ per gli astrofili e gli insegnanti (40€ per chi è iscritto all'UAI)
10€ per gli studenti

I passi da seguire per la corretta iscrizione al corso sono:

1) Registrazione on-line al link (riempiendo tutti i campi del modulo). Una volta effettuata la registrazione on-line riceverete una conferma da parte dal comitato organizzativo.
2) Ricevuta tale conferma il pagamento della quota di partecipazione dovrà avvenire via bonifico secondo quanto indicato nella nostra email di conferma.
3) A pagamento avvenuto gli iscritti riceveranno via e-mail la ricevuta di conferma e la registrazione alla mailing list del corso.

 

Per ulteriori informazioni scrivere una mail a:
radioastronomia@uai.it

 



Sezione di Ricerca RadioAstronomia UAI 2009
Responsabile di Sezione: Salvatore Pluchino